Fallimento Windjet: sequestrato un milione di euro all’ex presidente del Catania, Pulvirenti

Fallimento Windjet: sequestrato un milione di euro all’ex presidente del Catania, Pulvirenti

Adesso l’ex proprietaria della compagnia aerea Windjet è indagato per bancarotta fraudolenta.

Commenta per primo!

Nuovi problemi per l’ex presidente del Catania Calcio, Antonino Pulvirenti, attualmente agli arresti domiciliari. Un milione di euro è stato sequestrato su un suo conto in Svizzera. Lo ha disposto il giudice per le indagini preliminari di Catania, su richiesta della procura nell’ambito del fallimento della compagnia aerea Windjet. Da indagini di militari del comando provinciale della guardia di finanza era emerso che la ‘Giafar’, società fiduciaria elvetica, nel marzo 2011, aveva versato 3 milioni di euro alla Wind Jet per “futuro aumento del capitale sociale”. Prima della sospensione dell’attività della compagnia aerea, già in crisi finanziaria, gli amministratori della low cost hanno ridato alla fiduciaria elvetica un milione di euro, su un conto svizzero. Gli uomini della Guardia di Finanza hanno scoperto che la ‘Giafar’ è di fatto riconducibile a Pulvirenti, che ha confermato il collegamento, e i soldi erano tornati nel suo patrimonio. La procura lo ha indagato per bancarotta fraudolenta per distrazione con l’amministratore delegato Stefano Rantuccio e il componente del Cda Agatino Vitaliti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy