Cosenza-Catania 1-2: un anno dopo rossazzurri vittoriosi in trasferta

Cosenza-Catania 1-2: un anno dopo rossazzurri vittoriosi in trasferta

Commenta per primo!

COSENZA (4-4-2) 1 Perina; 2 Corsi, 5 Tedeschi, 6 Blondett, 23 D’Anna; 7 Criaco (Cavallaro), 4 Capece (Mungo), 8 Caccetta, 11 Statella; 27 Filippini, 16 Baclet (Gambino)
A disp (22 Saracco, 28 Scalise, 15 Bilotta, 13 Meroni, 26 Madrigali, 21 Ranieri, 18 Collocolo, 14 Appiah, 12 Quintiero). All. Roselli.

CATANIA (4-3-3) 12 Pisseri; 28 Parisi, 3 Bergamelli, 6 Drausio, 20 Djordjevic; Scoppa, 4 Bucolo, 21 Fornito; 10 Russoto (Bastrini), 19 Anastasi (Anastasi), 32 Mazzarani (Di Cecco).
A disp (1 Martinez, 2 Nava, 13 De Santis, 30 Piermarteri, 7 Calil, 9 Paolucci, Di Grazia, 31 Graziano). All. Rigoli.

Marcatori: 18′ Baclet, 28′ Bergamelli, 72′ Anastasi

Ammoniti: Scoppa, Blondet, Gil

Il Catania torna al successo in trasferta dopo un anno, conquistando contro il Cosenza, la prima vittoria esterna di questa stagione. La formazione di Pino Rigoli parte col piglio giusto grazie a Scoppa abile ad abbassarsi e agire tra i due difensori centrali, e gli esterni Parisi e Djordjevic in posizione avanzata. Nel momento migliore degli etnei sono i padroni di casa però a passare in vantaggio grazie alla rete di Baclet che sfrutta la corta respinta di Pisseri su una conclusione dal limite di Capece. Il gol del pari arriva dopo appena dieci minuti grazie alla rete di Bergamelli sugli sviluppi di calcio d’angolo. Nella ripresa il copione non cambia, con gli ospiti che fanno la partita ed il Cosenza pronto a colpire solamente in ripartenza. La rete che ribalta il parziale arriva al 72′ grazie ad un’azione spettacolare tutta in verticale con la sponda di tacco di Anastasi, l’uno-due con Russotto e l’assist del centravanti per Mazzarani che in acrobazia appoggia in rete. Nel finale la girandola di cambi non altera il risultato che rimane invariato fino al novantesimo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy