Catania-Spezia 2-2: le pagelle del match

Catania-Spezia 2-2: le pagelle del match

Altro giro, altra delusione per l’undici di Marcolin che contro un ordinato Spezia incappa in un pari che sa di sconfitta. Tanti i giocatori bocciati, con un plauso solamente a Ceccarelli e Mazzotta,.

Commenta per primo!

Altro giro, altra delusione per l’undici di Marcolin che contro un ordinato Spezia incappa in un pari che sa di sconfitta. Tanti i giocatori bocciati, con un plauso solamente a Ceccarelli e Mazzotta, ultimi ad arrndersi.  


Gillet 5 – Stavolta il numero uno belga ha grosse responsabilità soprattutto sul primo gol spezino. Un errore che pesa maledettamente nell’economia del match.

Schiavi 5,5 – Nervoso e spesso impreciso. Soffre il dinamismo di Catellani e nella ripresa perde le misure. 

Ceccarelli 6,5 – Unico baluardo difensivo che riesce a tenere a galla gli etnei. Ancora una volta è il più propositivo, ma è leader di una difesa imbambolata.

Capuano 5,5 – L’esperienza gli consente di salvare il salvabile, ma il difensore campano alla lunga perde lucidità. Nel secondo tempo va in bambola e subisce l’esplosività di Kvrzcic.

Del Prete 5,5 – Rientra dopo un lungo infortunio, ma ancora è lontano parente del giocatore  visto a Perugia. Prova a spingere sull’out di destra, ma la benzina finisce troppo presto.

Sciaudone 4,5 – Marcolin lo schiera ancora una volta da esterno destro, e la sua risposta è negativa. Situm e Migliore lo prendono in mezzo e l’ex Bari perde la testa. Suo l’errore in occasione del radoppio ligure.

Escalante 4,5 – Non garantisce nè incursioni nè geometrie. Poco fumo e tanto nervosismo.

Chrapek 5,5 – Solito scampolo impalpabile per il polacco.

Rinaudo 5 – Di combattere combatte, non c’è dubbio, ma il Catania ha bisogno anche di piedi buoni. Per farlo rendere al massimo è necessario affiancarlo ad un regista.

Mazzotta 7 – La fascia sinistra dovrà essere rizzollata perchè l’esterno palermitano la divora. Fino all’ultimo è lui a creare le situazioni più pericolose. Non a caso la firma dei due assist è proprio la sua.

Rosina 5,5 – Marcolin gli chiede di giocare a tutto campo e lui con generosità si cala nella parte. Peccato che non sia infinito e nella ripresa il calo è verticale.

Calaiò 6 – Segna e si danna. Non sta benissimo e si vede, ma nonostante ciò ci prova fino alla fine. La sua generosità va premiata.

Maniero 6 – Non una grande prestazione ma il gol dell’uno a zero vale mezzo punto in più. Sfiora il raddoppio di testa, ma il portiere avversario non è d’accordo.

Rossetti s.v.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy