Catania-Pro Vercelli: 4-0, le pagelle del match

Catania-Pro Vercelli: 4-0, le pagelle del match

Prima gioia rossazzurra del 2015 per il Catania di Marcolin che contro la Pro Vercelli si rivela padrone del campo dal primo minuto fino al novantesimo. Tutti promossi i neo acquisti, soprattutto.

Commenta per primo!

Prima gioia rossazzurra del 2015 per il Catania di Marcolin che contro la Pro Vercelli si rivela padrone del campo dal primo minuto fino al novantesimo. Tutti promossi i neo acquisti, soprattutto Maniero e Mazzotta, con quest’ultimo instancabile pendolino sull’out sinistro. Migliore in campo però ancora una volta è Emanuele Calaiò, autore di una splendida doppietta e dell’assist per il poker di Maniero.

Terracciano 6 – Serata tranquilla per l’estremo difensore etneo che tempo rimane totalmente inoperoso grazie a una nuova solidità difensiva.

Belmonte 6 – Normale amministrazione per il terzino destro di Marcolin che rimane più bloccato rispetto a Mazzotta, ma dal suo lato non si passa. Puntuale e preciso.

Schiavi 7 – Promosso senza riserve. Una coppia inedita quella formata da lui e Ceccarelli che però fa sorridere i tifosi etnei. Non va mai in affanno e salva anche un gol in mischia.

Ceccarelli 6,5 – Solidità ed esperienza per l’esperto centrale che sembra aver da sempre giocato in coppia con Schiavi. Marchi non è avversario facile da arginare, ma l’ex Spezino gli prende le misure annullandolo.

Mazzotta 7,5 – Ottimo esordio per l’esterno ex Cesena che dimostra di avere grande gamba e personalità. Sull’out mancino è sempre una spina nel fianco e dimostra anche di sapersi muovere alla perfezione in fase di non possesso.

Capuano s.v.

Rinaudo 6 – Partita attenta e con grande acume tattico quella del centrocampista argentino che non si muove dalla zona centrale alzando quella diga necessaria a preservare il pacchetto arretrato.

Sciaudone 6,5 – Era uno dei giocatori più attesi e sicuramente non ha deluso le aspettative. Concreto e maledettamente pragmatico, l’ex Bari riesce sia a fare filtro che a ripartire lanciandosi negli spazi. Non è un caso se il rigore arriva grazie ad una sua incursione senza palla

Coppola 6,5 – Grande quantità in mezzo al campo abbinata però anche all’intelligenza. Sa quando coprire il fianco di Rinaudo e anche quando tentare qualche incursione. La sua voglia ed l’esperienza possono trascinare chiunque.

Rosina 7,5 – La splendida punizione è la ciliegina su una prestazione da applausi. Corre e inventa senza tregua e poco importa se a volte dopo una sgroppata di trenta metri sbaglia l’ultimo appoggio. Il suo dinamismo e la sua fantasia sono imprescindibili per questo Catania.

Chrapek 6 – Entra a risultato acquisito e offre sostanza sulla trequarti. Poco incisivo, ma non era questo quello che gli aveva chiesto Marcolin.

Maniero 7 – Una prestazione di sacrificio e grande dinamismo con un gol che corona pienamente la sua prima al ‘Massimino’. Il feeling con Calaiò c’è e si vede. Giocano vicini e si sacrificano l’un per l’altro. Mentalità propositiva.

Calaiò 8 – Doppietta, assist e movimenti da uomo-squadra. Quando viene incontro per gestire l’avvio della manovra incanta il pubblico, ma anche largo sulla sinistra fa vedere che tecnicamente è davvero ben dotato. Doppietta meritatissima e veronica sul primo gol da applausi scroscianti.

Barisic s.v.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy