Catania-Perugia 2-0: le pagelle del match

Catania-Perugia 2-0: le pagelle del match

Vittoria e sorrisi in casa Catania, con gli etnei vittoriosi per 2-0 sul Perugia. Tutti promossi, con la difesa imbattuta grazie alla solidità di Ceccarelli-Schiavi e al numero uno Gillet, e.

Commenta per primo!

Vittoria e sorrisi in casa Catania, con gli etnei vittoriosi per 2-0 sul Perugia. Tutti promossi, con la difesa imbattuta grazie alla solidità di Ceccarelli-Schiavi e al numero uno Gillet, e l’attacco devastante con le giocate di Rosina, Maniero e Calaiò.

Gillet 7 – Inoperoso per tutto il primo tempo, il numero uno belga viene chiamato in causa dalla distanza e risponde presente. Nel secondo tempo incredibile il doppio intervento con cui nega il gol del 2-1 prima a Nicco e poi a Lanzafame.

Belmonte 7 – Il suo lato è quello che soffre maggiormente a causa della spinta di Fabinho, ma con l’esperienza e la tenacia riesce spesso a tappare i buchi. Da applausi la discesa con assist incorporato per Calaiò.

Spolli s.v.

Ceccarelli 6,5 – Falcinelli non è un cliente facile, ma il centrale non perde un contrasto. Di testa è insuperabile e negli anticipi ha ottimo tempismo.

Schiavi 6,5 – Gioca di fisico e intimorisce chi si avvicina dalle sue parti. Nella ripresa alza la diga nonostante la pressione degli ospiti

Mazzotta 6,5 – Dopo la sorpresa della scorsa settimana, oggi è arrivata la conferma. Il terzo palermitano attacca con ottimo tempismo, ma anche in fase di non possesso concede poco nonostante la verve di Parigini.

Sciaudone 6,5 – I suoi inserimenti e recuperi sono devastanti. Quando attacca lo spazio risulta il quarto attaccante aggiunto, mentre in mediana garantisce sostanza e dinamismo.

Rinaudo 6 – Solita grinta in mezzo al campo. Buona prestazione e tanto lavoro oscuro per l’unico argentino portato da Cosentino capace di salvarsi dopo il mercato di gennaio.

Coppola 6,5 – Il cagnaccio del centrocampo etneo ringhia su ogni essere vivente e non che passa dalle sue parti. Sostanza e muscoli, quello che serviva sulla catena di sinistra per garantire la spinta di Mazzotta.

Rosina 7 – Il solito folletto indomabile. Caracolla non solo sulla trequarti, ma per tutto il campo risultando allo stesso tempo iniziatore e finalizzatore dell’azione.

Maniero 7 – Gol e tanto movimento per il centravanti ex Pescara. L’intesa con Calaiò e Rosina cresce partita dopo partita e la sua vena realizzativa continua a far sorridere Marcolin

Chrapek s.v.

Calaiò 7 – Ancora partita da incorniciare per il numero nove. Nel primo tempo cerca la via della rete in due occasioni (una con una spettacolare rovesciata), nella ripresa trova il gol della sicurezza con la freddezza da uomo d’area di rigore.

Barisic s.v.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy