Catania-Paganese: le pagelle del match

Catania-Paganese: le pagelle del match

Commenta per primo!

Rossazzurri vincenti e convincenti nell’ultimo appuntamento dell’anno. Bene l’attacco che si conferma il migliore della categoria, ma soprattutto finalmente gli etnei sembrano aver trovato un portiere affidabile, quel Liverani accantonato prematuramente ad inizio stagione.

Liverani 7 – Sicurezza, personalità e intervento salva risultato. La domanda è: perchè è stato in panchina per tutto questo tempo?

Nunzella 6,5 – Coprire e ripartire è il suo pane quotidiano, lui fa tutto nel migliore dei modi risultando quasi sempre uno dei più positivi

Bergamelli 6 – Qualche piccola disattenzione, ma nulla di grave. Dopo il primo quarto d’ora si gode la tranquillità di un pomeriggio senza troppo lavoro.

Ferrario s.v.

Pelagatti 6,5 – Ingaggia duelli fisici con chiunque passi dalle sue parti. Combattivo e determinato, riesce a mettere la museruola al centravanti avversario.

Garufo 7 – Il terzino ex Novara sembra essere in netta crescita. Seconda partita consecutiva con un rendimento positivo. Forse ad inizio stagione ha sofferto eccessivamente la pressione, adesso sembra essere un altro giocatore.

Scarsella 6 – Non male, ma ancora non ci siamo.

Lulli 5 – Entra ed esce con la velocità della luce. Forse alla base dell’espulsione c’è un’incomprensione con l’arbitro, ma ciò non giustifica la sua condotta.

Musacci 6,5 – Il totale recupero dall’infortunio non è definitivamente ultimato, ma contro la Paganese è apparso più lucido e preciso.

Agazzi 7 – Finalmente si rivede il centrocampista dinamico e intelligente scomparso nell’ultimo mese. Probabilmente il gol messo a referto la scorsa settimana è stato un toccasana.

Falcone 6,5 – Solita partita piena di giocate utili ma anche spettacolari. Il suo ritorno dopo l’infortunio è ossigeno puro per Pancaro

Russotto 7 – Giornata sì per il fantasista rossazzurro che è letteralmente imprendibile nonostante i tentativi al limite del lecito degli avversari. Manca solo il gol, ma la sua capacità di creare la superiorità numerica è alla base di ogni manovra offensiva.

Calil 8 – Apre le marcature con un gol da uomo d’area di rotore, le chiude con la stessa rapacità. Non è sempre coinvolto dai compagni, ma quando serve risponde ‘presente’

Russo s.v.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy