Catania-Paganese 3-0: addio 2015, e adesso?

Catania-Paganese 3-0: addio 2015, e adesso?

Commenta per primo!

Il Catania saluta un nefasto 2015 con una vittoria convincente e rigenerante, soprattutto perchè di buon auspicio per l’anno che verrà. Ossigeno puro dunque quello rappresentato dal 3-0 rifilato ad un’arrendevole Paganese, incapace di rendersi in qualche modo pericolosa dalle parti di Liverani. Proprio quest’ultimo rappresenta una delle tante note positive della sfida di sabato. Il numero uno che ad inizio stagione aveva difeso la porta rossazzurra ha dimostrato grande sicurezza e concentrazione, avvalorando la posizione dei tanti detrattori della scelta di Pancaro di puntare su Bastianoni. Dopo questa ennesima prestazione positiva, difficile pensare ad un titolare diverso da Liverani, con il collega ex Varese pronto a diventare uomo mercato.

Ecco a proposito il mercato. Gennaio è alle porte e il Catania potrebbe essere una delle regine delle trattative. Secondo quanto dichiarato dal direttore
Bonanno potrebbero essere tre i rinforzi per gli etnei, con un innesto per reparto. Sicuramente è necessario trovare un’alternativa a Nunzella, titolarissimo per carità, ma apparso leggermente in deficit nelle ultime uscite; poi attenzione a quello che potrà succedere a centrocampo, con la necessità di un uomo capace di abbinare muscoli e fosforo. L’ultimo colpo? Potrebbe essere una sorpresa in chiave offensiva, ma sempre ricordando che ‘per uno che arriva, un altro deve partire’, ritornello imposto dai limiti dettati dalle liste.

Altro capitolo cruciale in vista del prossimo anno è rappresentato poi dalla trattativa per la cessione. Lunedì è previsto un appuntamento tra i legali dello studio Abramo e i rappresentanti del gruppo Villar, un giorno cruciale per capire quale sarà il futuro del club etneo. La volontà di portare avanti la trattativa espressa dalla holding sudamericana è forte, adesso non resta che capire quali siano i margini per trovare un accordo tra le due parti. Una nuova proprietà, comunque non equivarrebbe ad un cambio nell’assetto societario, visto che Bonanno, Pitino e Ferrigno sembrano godere della fiducia dei papabili acquirenti.

Insomma un 2016 tutto da scoprire, così come resta un’incognita lo spessore della vittoria maturata sabato scorso. Il Catania a tratti ha ricordato l’undici intravisto ad inizio stagione, ma persiste il rischio che si possa trattare di un fuoco di paglia (vedi Lupa). Fortunatamente la sosta arriva nel momento più opportuno, consentendo a Pancaro di effettuare un richiamo sotto il profilo fisico e di oleare i meccanismi di gioco, un po’ inceppati negli ultimi mesi. Un nuovo capitolo della storia del club etneo dunque è alle porte, non resta che attendere…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy