Catania-Paganese 2-1: le pagelle del match

Catania-Paganese 2-1: le pagelle del match

Il Catania vince giocando in maniera altalenante. Ottima prestazione di BIagianti, mentre da rivedere Andrea Mazzarani

di Redazione, @Mediagol

Vittoria importante per il Catania che vince pur non giocando in maniera spumeggiante. Poco incisivo Mazzarani, mentre un plauso va al duo Paolucci-Biagianti, protagonisti con le reti che hanno ribaltato il parziale dopo il gol iniziale di Reginaldo

Pisseri 7 – Le mani in testa di Reginaldo ed il suo sguardo di incredulità fanno capire quanto sia stato decisivo ancora una volta il portiere etneo. Nell’uno contro uno a tratti sembra insuperabile in stile futsal.

Di Cecco 6,5 – Fino a quando dal suo lato agisce Herrera spinge e si sovrappone, quando deve vedersela con Cicerelli la situazione cambia e iniziano i problemi. Errore di posizionamento in occasione della rete di Reginaldo, ma va bene così

Gil 6,5 – Gara convincente del numero sei che contrasta energicamente Reginaldo e tenta anche qualche iniziativa personale. A volte dovrebbe raddoppiare più rapidamente in aiuto di Di Cecco, ma l’errore non causa ripercussioni.

Bergamelli 6,5 – Preciso e puntuale in ogni circostanza, il centrale rossazzurro è sempre la certezza

Djordjevic 6,5 – Spinge bene, potrebbe farlo con maggiore costanza, ma quando parte fa paura.

Bucolo 6 – Semplicità e gioco maschio.

Biagianti 7,5 – Un gol pesantissimo a livello personale e di squadra. Il migliore in mezzo al campo, e stavolta anche in area di rigore.

Mazzarani 5,5 – Due nitide occasioni nei primi minuti e poi nulla.

Fornito s.v.

Barisic 6 – Il numero undici si trova spesso al centro della manovra, e questo è un bene; spesso però è confusionario ed impreciso, e questo è un male. La sufficienza in fin dei conti è meritata, ma da lui ci si aspetta qualcosa di più.

Piscitella 6 – Torna in campo dopo un mese e sembra dover ancora prendere confidenza con la gara ufficiale.

Di Grazia 6,5 – Tanta corsa e volontà. Le sue ripartenze sono fulminanti, forse a difesa schierata potrebbe cercare maggiormente il dialogo con i compagni.

Paolucci 6,5 – Il gol è la cosa più importante, c’è poco da fare. Il numero nove lotta come sempre, sembra anche oggi girare a vuoto, e poi invece trova la rete del pari. Questo si chiede ad un attaccante quindi…

Calil s.v.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy