Catania-Melfi 1-0: le pagelle del match

Catania-Melfi 1-0: le pagelle del match

Commenta per primo!

Il Catania vince senza esaltare, contro un Melfi dinamico ma molto pasticcione. Bene in fase difensiva, con Liverani poco impegnato e la rete mantenuta inviolata. In avanti determinante ancora una volta Russotto, capace di regalare la vittoria ai suoi con uno splendido sinistro al volo dal limite dell’area.

Liverani 6,5 – Un unico squillo, quello di Canotto, sul quale l’estremo difensore etneo risponde presente. Poi normale amministrazione.

Nunzella 6,5 – Soffre nel primo tempo uno spumeggiante Canotto, ma con il passare dei minuti gli prende le misure. Chiude in crescendo spingendo in fase offensiva.

Bergamelli 6,5 – Partita ordinata senza troppi patemi. Sicuro e deciso anche davanti al timido forcing avversario.

Bastrini 6,5 – Vedi Bergamelli.

Pelagatti 6 – Prestazione senza picchi positivi nè negativi. Attento in fase di non possesso, poco preciso quando si tratta di fare un passaggio anche a due metri. Pregi e difetti di un centrale adattato

Di Cecco 6,5 – Tanto lavoro oscuro per il centrocampista proveniente da Lanciano che recupera una grande quantità di palloni limitando la manovra avversaria. Qualche errore di troppo in fase di impostazione.

Plasmati 6 – Fa salire la squadra e combatte con i difensori avversari. Cincischia un po’ troppo sul perfetto assist di Nunzella permettendo il recupero del difensore avversario.

Castiglia 5 – Dovrebbe essere lui il mediano con il compito di dare il via all’azione, ma si nasconde e non riesce a far girare la squadra come dovrebbe.

Calderini 6 – Qualche lampo, qualche nube. Insomma un sereno variabile difficile da gestire per gli avversari, ma anche per i tifosi etnei. Incredibile l’errore a porta vuota ad inizio ripresa.

Bombagi 6 – Si muove bene fra le linee, ma dovrebbe velocizzare lo sviluppo dell’azione. Buone le idee, con un po’ di velocità di pensiero potrebbe essere devastante.

Russotto 7 – Quando vuole è sicuramente un fattore. Anticipo sul diretto avversario, coordinazione perfetta e sinistro dal limite sotto l’incrocio. Già la prodezza dell’uno a zero basterebbe per garantirgli una valutazione positiva, ma lui vuole strafare e stavolta fa bene…

Parisi s.v.

Calil 6 – Soffre maledettamente quando viene servito con palle alte e spesso questa è l’unica soluzione. Stupendo l’assist con cui lancia Russotto verso la porta avversaria. Peccato che sullo sviluppo Calderini non sia stato altrettanto preciso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy