Catania-Matera 2-0: le pagelle del match

Catania-Matera 2-0: le pagelle del match

Commenta per primo!

Vittoria fondamentale del Catania che con il Matera mette in mostra la coppia Tavarez-Pozzebon, sfrutta la verve offensiva di Di Grazia e la personalità di Scoppa. Ecco le valutazioni della nostra redazione:

Pisseri 6 – Nessun rischio, nessun intervento di spicco per l’estremo difensore rossazzurro

Marchese 7 – La vivacità di Strambelli lo mette in difficoltà e dopo pochi primi minuti rimedia subito un’ammonizione, ma l’esperienza e la sapienza tattica gli consentono di prendere immediatamente le misure e salire in cattedra

Bergamelli 7 – Insuperabile, superfluo aggiungere altro

Gil 7 – Roccioso e grintoso segue Negro anche negli spogliatoi, al bagno, ovunque fino al novantesimo…

Djordjevic 6,5 – Parte timido e con qualche difficoltà di troppo, ma dopo il gol del vantaggio prende e coraggio e inizia a cavalcare sulla corsia di sinistra.

Biagianti 6,5 – Il centrocampo è suo e nessuno glielo può sottrarre. Cuore di capitano e spirito combattivo indispensabile per la mediana etnea.

Scoppa 7 – Si parlava tanto di Lodi e la risposta dell’argentino non si è fatta attendere. Presenza massiccia in mediana che gli consente di recuperare una quantità industriale di palloni e di far ripartire l’azione. Rude e spigoloso al punto giusto

Mazzarani 6,5 – Il gol lo trova, ma con la mano… Nel ruolo di trequartista si trova a suo agio anche se cerca forse troppo spesso la giocata di prima intenzione.

Fornito 6 – Prende il posto di Mazzarani per dare sostanza alla mediana. Il suo contributo è importante per arginare il pressing finale del Matera.

Di Grazia 7,5 – Che assist! Che sacrificio! Partita di sostanza è qualità per l’esterno etneo che ha portato la croce, ma si è anche reso determinante con il cross perfetto che ha propiziato il gol di Pozzebon

Parisi s.v.

Diogo Tavares 7 – Tanta voglia di lottare dal primo all’ultimo minuto. Un attaccante generoso ed altruista che sa fare anche reparto da solo. Con questa voglia si può andare lontano…

Pozzebon 7,5 – Gol all’esordio, grande sacrificio e attaccante che vede la porta. Questo era quello che serviva al Catania e alla tifoseria pronta a infiammarsi ad ogni palla che passa dai suoi piedi

Russotto 6 – Entra per dare ossigeno alla squadra e per conquistare punizioni lontano dall’area di rigore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy