Catania-Martina Franca 3-2: le pagelle del match

Catania-Martina Franca 3-2: le pagelle del match

Commenta per primo!

Vittoria sudata, ma meritata per il Catania che nel finale supera un coriaceo Martina Franca. Sugli scudi Calil e Calderini, ma tutta la squadra ha offerto una prestazione maiuscola, dimostrando ancora una volta quanto sia difficile per gli avversari giocare al Massimino.

Bastianoni 6,5 – Subisce due gol su cui ha pochissime responsabilità, poi al novantesimo si esalta su un tiro ravvicinato conservando i tre punti. Serve tempo per capire il suo reale valore.

Garufo 6,5 – Prestazione equilibrata con qualche iniziativa che va oltre il semplice compitino. Ormai sembra aver superato Parisi nelle gerarchie di Pancaro.

Pelagatti 7 – Grinta e cattiveria agonistica per il difensore etneo che sembra avere le molle nelle gambe. Esplosività e determinazione, soprattutto dopo l’espulsione di Scarsella. Nel finale concitato si esalta oltremodo.

Bergamelli 6,5 – Impeccabile. Poco da aggiungere per un giocatore sempre puntuale ed elegante, anche quando ha di fronte un avversario ostico come Baclet

Nunzella 8 – Ormai abbiamo speso tutte le parole per descrivere la capacità di corsa e l’intelligenza tattica del terzino sinistro rossazzurro. Novanta minuti di sovrapposizioni e recuperi. Undici cross verso l’area avversaria ed un gol salvato sulla linea. Chapeau

Scarsella 6,5 – Il suo peso in mediana si sente eccome, ad impreziosire la sua partita anche l’assist per la rete di Calderini. Peccato sia vittima della follia di Viotti.

Agazzi 7,5 – Fa girare la squadra come un regista navigato. E’ il giocatore cresciuto maggiormente da quando è iniziato il campionato, e sicuramente ha un grande futuro davanti a sè.

Lulli 7 – Eccolo il mediano intravisto nel precampionato. Corsa, determinazione e tecnica, dimostrata soprattutto in occasione della prima rete di Calil. Con l’infortunio di Castiglia avrà la chance per ritagliarsi uno spazio importante in questa squadra.

Castiglia S.V.

Russo 6,5 – Entra al posto dell’infortunato Castiglia e garantisce quel dinamismo necessario per chiudere ogni varco.

Falcone 7 – Altro che giocatore determinante dalla panchina. Schierato dal primo minuto, il numero undici è apparso sempre al centro della manovra etnea e capace di inventare assist e giocate individuali. Tecnica, intelligenza e rapidità per un giocatore completo.

Calil 8 – In tanti lo hanno criticato e lui ha risposto in campo. Doppietta pesantissima e prestazione da vero bomber d’area di rigore che trasforma in rete ogni palla vagante nei pressi della porta. Se a questo aggiungiamo il suo solito sacrificio e lo spirito da leader… Bene così.

Calderini 7 – Imprendibile. Una vera furia nella trequarti del Martina, ma anche una pedina che gioca per la squadra. Il gol è il premio per una partita più votata all’altruismo che all’egoismo.

Russotto 6,5 – Entra non convintissimo, ma poi inventa l’assist per il 3-2. Basta e avanza

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy