Catania-Lupa Castelli Romani 1-0: brutti ma vincenti

Catania-Lupa Castelli Romani 1-0: brutti ma vincenti

Commenta per primo!

Catania (4-2-3-1): Liverani; Garufo, Ferrario, Bastrini, Nunzella; Agazzi, Di Cecco; Russotto, Bombagi (Calderini dal 65’), Falcone (Castaglia dal 88’); Calil (Plasmati dal 51’). A disposizione: Bastianoni, Pelagatti, Di Stefano, Pessina, Felleca, Lupoli, Gulin. All. Moriero.

Lupa Castelli Romani (3-5-2): Tassi; Rosato, Aquaro, Di Bella (Flores dal 88’); Proietti, Falasca (Prutsch dal 72’), Scicchitano, Maiorano (Romanelli dal 90’), Colantoni; Mastropietro, Morbidelli. A disposizione: Secco, Kosovan, De Gol, Roberti. All. Palazzi.
Marcatori: Plasmati 85’
Ammoniti: Ferrario (C), Proietti (L), Rosato (L), Calderini (C)

Il Catania trova la seconda vittoria consecutiva al Massimino piegando la Lupa Castelli Romani con un gol nel finale firmato da Plasmati. Vittoria importante per la classifica nonostante una prestazione deludente, con gli etnei incapaci di trovare la via della rete in un primo tempo soporifero. Nella seconda frazione il copione non cambia fino al tap-in di Plasmati che a cinque minuti dal termine sfrutta un’incertezza del portiere avversario siglando il definitivo 1-0. Brutti ma vincenti nel contesto spettrale di un Massimino quasi totalmente svuotato dai tifosi, impegnati in un torneo amatoriale in un campetto a due passi dallo stadio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy