Catania-Latina 1-0: le pagelle della gara

Catania-Latina 1-0: le pagelle della gara

Vittoria sofferta per il Catania che riesce ad imporsi su un Latina volitivo e pericoloso. Ottima ancora una volta la prova offerta da Calaiò che segna e crea spazi per i compagni, ma.

Commenta per primo!

Vittoria sofferta per il Catania che riesce ad imporsi su un Latina volitivo e pericoloso. Ottima ancora una volta la prova offerta da Calaiò che segna e crea spazi per i compagni, ma riscontri positivi arrivano anche dalla difesa dove a ergersi da protagonista è stato Rolin.

Frison 6 – Il Latina bussa nei primi minuti dalle sue parti e lui si fa trovare pronto. Con lo scorrere dei minuti cresce la pressione, ma soprattutto nel secondo tempo fa la voce grossa con uscite sicure.

Sauro 6 – Nella prima frazione soffre e commette qualche errore in impostazione, ma poi quando si accentra con la difesa a tre ritorna solido e impenetrabile.

Rolin 7 – Grandi sorrisi per il rientro del difensore uruguaiano che garantisce fisico e personalità al centro della difesa. Copre i buchi che ogni tanto si creano e gestisce anche i momenti difficili nel finale con lucidità.

Capuano 6,5 – Esperienza e mestiere per il difensore centrale che si conferma utile da centrale. Contiene la forza fisica prima di Petagna e poi di Sforzini senza soffrire eccessivamente.

Monzon 6,5 – L’inizio non è esaltante con Crimi e Valiani che lo mettono sotto torchio, ma col passare dei minuti prende le misure arginando con ordine. Si fa notare soprattutto in fase di spinta con una fluidità di corsa e determinazione a tratti devastanti.

Escalante 6 – Giornata opaca per il numero otto che stenta a ingranare la marcia. Sannino gli chiede interdizione e inserimenti, ma non eccelle in nessuna delle due fasi. Nel secondo tempo viene schierato da esterno del centrocampo a cinque e dimostra grande duttilità. Il suo habitat però è la mediana a due.

Almiron 6,5 – Davanti la difesa mette ordine e fa girare la sfera, ma non chiedetegli di fare filtro. L’età e gli acciacchi lo limitano e tra le linee lascia troppi varchi utili agli avversari.

Calello 6 – Sannino lo manda in campo per avere forza e muscoli in mezzo al campo e lui risponde presente. Prestazione senza infamia nè gloria, fa il suo con diligenza.

Rinaudo 5,5 – Lotta come sempre con grande forza, ma in impostazione risulta impreciso e titubante. Forse ancora deve trovare l’intesa ideale con Almiron, ma rimane sempre imprescindibile per il centrocampo etneo.

Rosina 7 – Un vero e proprio giocatore a tutto campo. Mezzala, trequartista, esterno; dovunque Sannino lo posizioni lui riesce a fare la differenza. Dalle sue ripartenze nascono i pericoli più significativi, e nel finale è utile per far respirare i suoi.

Calaiò 7,5 – Colpi di tacco funambolici, sponde e movimenti intelligenti e soprattutto gol pesanti. Cosa chiedere di più ad un bomber? Il numero nove è ancora una volta uno dei migliori in campo e di certo il più determinante.

Leto 6,5 – Gli arrivano pochi palloni, ma quelli che gestisce fruttano applausi. A fare la differenza è la semplicità con cui gioca rispetto a qualche settimana fa. Buona ancora una volta l’intesa con Calaiò.

Cani s.v.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy