Catania-Crotone 1-1: le pagelle del match

Catania-Crotone 1-1: le pagelle del match

Pareggio amaro per il Catania di Marcolin che non riesce ad avere la meglio di un Crotone ultimo in classifica. Prestazione incolore di molti etnei, con i soliti Rosina e Mazzotta a ergersi su tutti.

Commenta per primo!

Pareggio amaro per il Catania di Marcolin che non riesce ad avere la meglio di un Crotone ultimo in classifica. Prestazione incolore di molti etnei, con i soliti Rosina e Mazzotta a ergersi su tutti per continuità e volontà.

Gillet 6 – Un tiro subito ed un gol. Poco da rimproverare all’estremo difensore belga che rimane inoperoso per tutto il resto del match.

Belmonte 5,5 – Spinge con costanza nel primo tempo, poi nella ripresa tanta confusione. Qualche rischio arriva dalle sue parti anche per colpa dei mancati raddoppi di Sciaudone.

Schiavi – Prestazione sufficiente per il rientrante difensore di mister Marcolin che dopo il gol si limita a arginare i lanci lunghi avversari.

Ceccarelli – Vedi Schiavi…

Mazzotta 6 – Il più propositivo è come sempre il terzino palermitano. Da un suo cross arriva la seconda traversa colpita dal Catania, e finché è in campo cerca di dare il suo apporto. Qualche volta si limita quando invece potrebbe partire senza palla.

Capuano s.v.

Rinaudo 6 – Tanti, tantissimi palloni recuperati, ma anche tanti errori in impostazione. Marcolin gli chiede la sventagliata sull’out destro, ma non è nelle sue corde.

Sciaudone 6- Nel primo tempo è l’uomo in più a centrocampo spingendo e arginando con costanza. Nella seconda frazione cala clamorosamente sbagliando anche le cose più semplici.

Martinho 6,5 – Uno spezzone di partita in cui riesce a impressionare con la sua velocità.

Coppola 5,5 – Passo indietro rispetto alle prestazioni precedenti. Tanto dinamismo, ma poca lucidità e intraprendenza. A volte sembra un doppione di Rinaudo.

Rosina 6- L’unico sempre pronto a proporsi, deciso a creare la superiorità numerica e a inventare qualcosa. Peccato che tutto questo lavoro lo porti ad essere poco ficcante negli ultimi venti metri.

Calaiò 5,5 – Nervoso e costantemente in fuorigioco. Partita incolore per il numero nove che però almeno ci mette la solita voglia e determinazione.

Maniero 5 – Nel primo tempo punge e si fa vedere dalle parti dell’estremo difensore avversario. Nella ripresa spegne la luce e i movimenti sono spesso inconcludenti andando a pestare i piedi di Calaiò.

Castro 5,5 – Gol importante e salva risultato, ma la prestazione in realtà è pessima. Perde tutti i palloni che arrivano dalle sue parti facendo venire la tentazione di non passargli la sfera. Poi arriva il gol che migliora un po’ il suo rendimento complessivo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy