Abodi: “Catania ha falsato il campionato, i delinquenti via dal calcio. Fatto proposta di legge al Governo, ecco di cosa si tratta”

Abodi: “Catania ha falsato il campionato, i delinquenti via dal calcio. Fatto proposta di legge al Governo, ecco di cosa si tratta”

Parole dure, forti e del tutto comprensibili quelle rilasciate da Andrea Abodi, al Corriere dello Sport. Il presidente della Lega Serie B ha commentato così le dichiarazioni di Antonino.

Commenta per primo!

Parole dure, forti e del tutto comprensibili quelle rilasciate da Andrea Abodi, al Corriere dello Sport. Il presidente della Lega Serie B ha commentato così le dichiarazioni di Antonino Pulvirenti, che nella giornata di ieri ha ammesso di aver comprato cinque partite dello scorso campionato di B per salvare il Catania. “E’ un’altra storia di delinquenza che ci danneggia. Ma non voglio rassegnarmi all’idea di dover buttare via tutto il lavoro fatto negli ultimi anni in B per colpa di pochi farabutti. Ancora una volta si è trattato di mele marce. Bisogna isolare questi personaggi. Campionato falsato? I fatti parlano di una frode che ha riguardato 5 partite, quindi non è stato il campionato pulito che immaginavamo. Anche una sola gara truccata falsa un torneo, ma sarebbe sbagliato coinvolgere nel giudizio tutte le altre squadre che hanno vinto con onestà. Io sono il primo a sentirmi colpito professionalmente e personalmente – ha dichiarato Abodi -. Vedo l’impegno di tante persone vanificato. La gente semplifica tutto in un giudizio sommario e anche il nostro operato come dirigenti rischia di essere travolto. Ma insisto nel dire che bisogna trovare il modo di tutelare e valorizzare la parte sana del calcio anche facendo emergere le tante cose buone fatte, contrastando chi sta profanando il calcio. Noi abbiamo presentato un’iniziativa di legge al Governo a febbraio affinché si arrivi presto al sequestro preventivo dei beni e alla confisca delle proprietà dei soggetti colpevoli di reati di frode sportiva. Bisogna inserire questo realto e quello della raccolta illecita di scommesse nel perimetro della legge 231 in modo tale da ritenere responsabili e punire anche le società che dovessero trarre benefici da pratiche illecite”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy