Rizzoli: “Tutto su quel Carpi-Genoa e le polemiche di Gasperini. L’espulsione di Izzo…”

Rizzoli: “Tutto su quel Carpi-Genoa e le polemiche di Gasperini. L’espulsione di Izzo…”

L’arbitro di Mirandola torna sulla gara vinta dagli emiliani contro i rossoblù quattordici giorni fa.

Commenta per primo!

Nicola Rizzoli a tutto campo. L’arbitro internazionale ha concesso un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport‘, in cui ha raccontato il suo stato di forma, tornando anche su alcune decisioni assunte durante le recenti partite. Decisioni su cui si è discusso a più riprese.

Primo oggetto di discussione l’eventuale ritiro del fischietto originario di Mirandola. “Ritirarmi? Ma quando mai… Sono motivato come a inizio carriera e i test atletici di questi giorni hanno tempi ottimi. C’è chi ha stravolto alcune frasi dette durante il raduno Uefa. Ripeto il concetto: sono uno che fa un passo alla volta. Quindi, ora sono concentrato sul campionato, poi sarà la volta dell’Europeo. So bene che c’è un limite a 45 anni: li farò in autunno, ma esistono le deroghe. Specie per gli arbitri top class”.

Bonucci – “La cosa che mi ha dato più fastidio è stato quel polverone, creato dal nulla peraltro. Quella foto fatta girare sui social e accompagnata da commenti di ogni tipo non rispecchia la realtà dei fatti. Ok i nuovi mezzi di comunicazione, ma chi fa questo di professione dovrebbe stare più attento e dare informazioni complete. Si è preso un frame e da quello si è dato per scontato addirittura che ci fosse stata una testata. Altre foto danno il senso della distanza e poi basta vedere il video per capire che non c’era nessun caso Bonucci“, ha aggiunto Rizzoli.

Moviola in campo – “Nessuno di noi è contrario alla tecnologia, può solo farci piacere – premette Rizzoli -. Ma deve essere certa, come sul gol non gol. Ad esempio l’uso del fuorigioco può dare dei problemi: basta fermare l’immagine un attimo prima o dopo per cambiare decisione“.

Carpi-Genoa – Nel corso dell’intervista riflettori puntati anche sul match disputato il 16 aprile al Braglia di Modena tra il Carpi e il Genoa. La direzione arbitrale di Rizzoli ha scaturito diverse polemiche: un’espulsione all’indirizzo di Izzo, al termine del primo tempo, ha di fatto ribaltato le sorti dell’incontro con il Carpi – che era sotto di un gol – capace di rimontare e vincere per 4-1.

FOTO, Rizzoli espelle Izzo durante Carpi-Genoa. Il difensore rossoblù si fa sentire sui social

La foto su Instagram che condivise Izzo dopo quella partita
La foto su Instagram che condivise Izzo dopo quella partita

La risposta di Rizzoli – “Andiamo con ordine. Intanto Gasperini sostiene di essere stato allontanato con la moviola durante l’intervallo di quella gara. La verità è che aveva protestato per il recupero lungo. Con me in modo accettabile, con il quarto uomo no. Glielo abbiamo spiegato al rientro in campo. Tutto qui – ha spiegato Rizzoli -. Sul recupero aggiuntivo e l’espulsione di Izzo dico che io avevo dato 4 minuti perché erano entrate 4 barelle in campo. Poi Izzo ci ma messo 80 secondi per uscire: ho fatto presente a tutti che avevo fermato il cronometro. Ecco perché siamo andati oltre i 5 minuti e in quei secondi ha segnato la seconda rete il Carpi – ha proseguito -. Il secondo giallo non c’era? Situazione al limite, ognuno può fare le considerazioni che vuole. Come il giallo dato a Iniesta: c’era la chiara occasione da rete e quindi il rosso diretto? Ci sono pareri diversi, trovo fuori luogo le discussioni“.

Frosinone, Gori: “Sì, il Carpi sta ricevendo alcuni aiutini…”

La Repubblica: “Non solo il Palermo, anche la Sampdoria inferocita con Valeri”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy