PALERMO-CARPI, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

PALERMO-CARPI, LE PAGELLE DI MEDIAGOL

Di Fabrizio Anselmo
.

Commenta per primo!

Di Fabrizio Anselmo

Il Palermo pareggia 2-2 il primo vero scontro salvezza della stagione e si porta a -33. Male la difesa oggi, e poco servito Gilardino in avanti. Adesso testa alla sfida di sabato alle 20.45 contro un Milan alla ricerca di punti preziosi per allungare sulla Juventus e tornare a cullare il sogno scudetto.

SORRENTINO 6- non può nulla sui due gol dove viene colto in controtempo prima da Vitiello e poi da Borriello.

VITIELLO 5 oltre allo sfortunato episodio dell’autogol, soffre eccessivamente le percussioni di Matos che quando lo punta sembra Cristiano Ronaldo.

GONZALEZ 5,5 tra le peggiori prestazioni in maglia rosanero, il costaricano lascia troppo spazio agli attaccanti del Carpi che mettono sotto scacco la difesa rosanero.

EL KAOUTARI 5,5 male sull’autogol di Vitiello, malissimo sul gol di Borriello. Un passo indietro rispetto alle prime uscite.

RISPOLI 5 non garantisce sufficiente copertura sulla destra e al contempo è poco concreto in avanti. Con Gilardino in campo ci si aspettava la ricerca del traversone, invece del retropassaggio per sfondare dal centro con Vazquez.

HILJEMARK 6,5 un gol in perfetto ‘Iachini-style’, poi qualche buona verticalizzazione, e tanta corsa (spesso a vuoto).

  • TRAJKOVSKI (dal 30’s.t.) S.V. dà profondità alla squadra nel forcing finale.

JAJALO 5,5 alza il baricentro di qualche metro e il Palermo incassa due reti. Oggi è mancato il suo apporto fondamentale in fase difensiva.

  • MARESCA (dal 37’s.t.) S.V. l’arrembaggio finale si trasforma in manovra ordinata. Ecco perché un giocatore come lui è così importante.

LAZAAR 5 un cross buono in 90’ minuti è troppo poco per un giocatore dalle sue potenzialità. Ancora una volta il marocchino sbaglia il tempismo nella scelta della giocata, rischiando di esporre il Palermo a pericolosi contropiedi. In difesa è praticamente inesistente.

QUAISON 6,5 fin quando il fiato regge, semina il panico sulla fascia sinistra, poi cala e si limita folate improvvise con la palla al piede.

VAZQUEZ 5,5 il Mudo oggi ha le polveri bagnate. Una giornata di pausa gli si può perdonare.

GILARDINO 5+ fuori dagli ingranaggi rosanero, tocca pochi palloni e viene cercato col contagocce dal resto della squadra. Ovviamente le attenuanti sono tantissime, quindi questa prestazione non è di certo un dramma.

  • DJURDJEVIC (dal 16’ s.t.) 7 attaccante moderno che fa della corsa e del carattere la propria arma vincente, sbagna con un gol l’esordio al Barbera, salvando la squadra da una sconfitta immeritata.

 

IACHINI 5,5 con Gilardino in campo, la squadra continua a cercare lo sfondamento centrale affidandosi alle magie di Vazquez invece di mettere palloni al centro con gli esterni. Male la difesa poco supportata dal centrocampo, ma giuste le sostituzioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy