Carpi, Castori sfida il Milan: “Non partiamo battuti. Giocare dopo Palermo e Frosinone? Cambia poco”

Carpi, Castori sfida il Milan: “Non partiamo battuti. Giocare dopo Palermo e Frosinone? Cambia poco”

Le parole del tecnico del Carpi in conferenza stampa.

Commenta per primo!

Trentuno punti in classifica e una vittoria maturata sabato contro il Genoa.

Un Carpi momentaneamente salvo si presenta alla vigilia della delicata sfida contro il Milan di Cristian Brocchi. La squadra emiliana nell’ultima giornata di campionato è riuscita a battere gli uomini di Gasperini e a portarsi a +3 sul Palermo (+1 sul Frosinone).

Intervenuto pochi istanti fa in conferenza stampa, Fabrizio Castori si è espresso in vista del posticipo di domani sera in programma a San Siro. “I miei ragazzi sono concentrati e in buone condizioni atletiche. Non abbiamo infortuni di entità seria. Il Milan è forte, lo sappiamo, ma non partiamo battuti. Faremo la nostra partita col nostro spirito. Solo con ritmo indiavolato e intensità potremo fare risultato – ha spiegato il tecnico del Carpi -. Poi, ritrovo volentieri il mio compaesano Bonaventura, sta facendo molto bene e sono contento per lui. Giocare dopo le altre? Non penso a Palermo e Frosinone, siamo vicini ma non devo guardare loro. Osservo solamente il Carpi. Giochiamo a Milano col Milan, cambia poco per noi. Dovremo solo dare tutto”.

Dubbi di formazione – “Qualche dubbio l’ho, ma ho ancora qualche ora di tempo per pensarci e valutare come muovermi. Difesa a tre? È ovvio che proverò diverse soluzioni e la difesa a tre, che poi diventa a cinque, è una di queste. In allenamento è stata provata, poi vedrò se sarà necessario utilizzarla per tutta la partita, per una frazione o farne a meno”, ha concluso Castori.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy