Bonacini: “Corsa al Palermo? Macché, siamo artefici del nostro destino”

Bonacini: “Corsa al Palermo? Macché, siamo artefici del nostro destino”

Le dichiarazioni del patron biancorosso.

Commenta per primo!

“Come le nostre concorrenti, anche noi siamo ancora in corsa per la salvezza, e anche di brutto. Ci sono ben 30 punti a disposizione, distribuiti in dieci partite. Non peniamo ovviamente di vincerle tutte, ma indubbiamente non siamo spacciati”. Queste le parole di Stefano Bonacini, presidente del Carpi, rilasciate nel corso di una lunga intervista ai microfoni di Tuttomercatoweb.

Sulla Panchina d’Argento: “Avrebbe meritato Castori, che ha vinto il campionato cadetto l’anno scorso. Sarebbe stato il giusto coronamento per una grande carriera. Tuttavia grande merito al vincitore Stellone, che ha condotto una stagione altrettanto esaltante. Tuttavia, a Fabrizio importa soltanto una cosa: salvare la squadra”.

Sul futuro di Castori: “Non sappiamo cosa faremo la prossima settimana, figuriamoci a fine stagione. Fabrizio è un uomo della società, c’è stima reciproca, a prescindere dall’esonero maturato qualche mese fa. Ora come ora, pensiamo soltanto a non retrocedere”.

LEGGI ANCHE: Serie A: la classifica aggiornata

Sulla corsa salvezza: “Puntare al Palermo? Non bisogna puntare a nessuno, saremo artefici del nostro destino. Abbiamo ancora la possibilità di fare punti importanti, a condizione di non guardare in faccia nessuno. Poi, non bisogna fare una corsa ad una singola squadra, in quanto le compagini in difficoltà potrebbero aumentare nel tempo. Noi cercheremo di mantenere la nostra identità, sapendo che non c’è nulla di corretto nel fare la guerra a qualcuno in particolare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy