Ds Cagliari, Capozucca: “Vi racconto come ho bruciato tutti su Padoin. Valdifiori-Rincon…”

Ds Cagliari, Capozucca: “Vi racconto come ho bruciato tutti su Padoin. Valdifiori-Rincon…”

Le parole del direttore sportivo del Cagliari, Stefano Capozucca.

3 commenti

“Sto passando il mio tempo a smentire nomi fantasiosi come Cassano e Ronaldinho. Avevamo detto che il primo obiettivo era un difensore esperto con un certo curriculum e anche di temperamento. Penso che Bruno Alves ne abbia fin troppo”.

E’ iniziata così la conferenza stampa odierna tenuta dal direttore sportivo del Cagliari, Stefano Capozucca. “Padoin? All’inizio c’era stato un intoppo perché si erano inserite altre squadre (il Palermo), ma noi siamo stati sempre avanti perché ci siamo mossi tempestivamente. Simone è un professionista serio e ci sarà utile. Tuttavia lo definirò un nostro giocatore solamente dopo che avrà firmato – ha sottolineato -. L’operazione Rincon invece è molto difficile, ci proveremo. L’ho portato al Genoa e con lui ho un ottimo rapporto. Gli hanno fatto credere di avere dietro dei top club e nella sua testa ora siamo inferiori al Genoa, ma non è così. Il suo innesto sarebbe importante per il Cagliari e sto tentando di convincerlo. Prossimi obiettivi? Cerchiamo un altro centrocampista. Di Gennaro? E’ un calciatore che il Cagliari ha confermato, ha qualità e merita una chance in Serie A. Valdifiori? Il mister ha fatto il suo nome, ma non può arrivare. Col Napoli non abbiamo rapporti per poter far scambi e il Cagliari non ha bisogno di queste operazioni”.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mark Williams - 11 mesi fa

    si ma a padoin un triennale da 900 mila euro manco io glielo avrei fatto..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco Cacciatore - 11 mesi fa

    Bruciare il Palermo in chiave mercato e’ abbastanza semplice caro mio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Michele Calabrese - 11 mesi fa

    Cosa vuoi bruciare….il tuo Presidente non’è Zamparini….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy