Di Francesco: “Inaccettabile eliminazione contro squadra di B. Ecco cosa succede in questi casi nella mente dei giocatori”

Di Francesco: “Inaccettabile eliminazione contro squadra di B. Ecco cosa succede in questi casi nella mente dei giocatori”

Le parole del tecnico del Sassuolo dopo l’eliminazione patita per mano del Cagliari

Commenta per primo!

Il Palermo non è l’unica squadra di Serie A ad essere stata eliminata dalla Coppa Italia da un club di una divisione inferiore. E’ andata piuttosto male anche al Sassuolo fatto fuori dal Cagliari capolista della Serie B. Il tecnico Di Francesco non è stato tenero coi suoi. “Secondo me quando si gioca si deve sempre voler fare bene, c’era una qualificazione da ottenere e si poteva andare a giocare a San Siro contro l’Inter. Inoltre qualcuno poteva farmi vedere di meritare più spazio visto che in campionato gioca poco. Invece a volte in queste situazioni capita che si vada in campo senza la determinazione e la voglia di lottare più dell’avversario. E’ una cosa inaccettabile – ha spiegato -, va contro tutto quello che ho cercato di insegnare in questi anni”. L’allenatore del Sassuolo ha poi parlato del momento di uno dei suoi uomini più talentuosi. “Berardi il grande salto lo poteva già fare – ha dichiarato -. E’ stato lui a chiedere di rimanere un altro anno a Sassuolo. Ha sbagliato qualche atteggiamento come domenica a Genova, spero non ci ricada più. Ha grandi mezzi, deve solo essere più tranquillo. Gli dico sempre che uno come lui deve sempre prendere calci, se non li prende vuol dire che non ha qualità tali da impensierire gli avversari. Lui ancora non è tutelato come certi grandi campioni, ma magari dipende anche da lui. Certi errori si possono accettare, ma fino a un certo punto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy