Cagliari, Giulini choc: “Questo calcio non mi rappresenta, sto pensando di cedere la società”

Cagliari, Giulini choc: “Questo calcio non mi rappresenta, sto pensando di cedere la società”

Il presidente del Cagliari ha riconfermato Rastelli, ma a sorpresa potrebbe lasciare la società.

Commenta per primo!

La vittoria di ieri ha permesso al Cagliari di allontanare definitivamente la zona rossa della classifica.

Dodicesimo posto in graduatoria, 23 punti insieme alle due genovesi Sampdoria e Genoa: la squadra sarda è ormai tranquilla sul fronte salvezza.

SERIE A, QUI LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Eppure l’ambiente resta teso: tifosi in protesta contro allenatore, presidente e alcuni giocatori. Anche ieri striscioni, cori e prese di posizione abbastanza nette, nonostante i rossoblu stiano giocando bene e raccogliendo i punti meritati.

In mattinata la decisione del presidente Tommaso Giulini: non c’è alcun motivo di esonerare Rastelli, cosa che vorrebbero i tifosi. Si procede con il mister che l’anno scorso ha riportato il club in Serie A. Ma potrebbe essere un altro il colpo di scena: a lasciare sarebbe proprio il patron. “Questo calcio non mi rappresenta, sto pensando di cedere la società”, ha detto ai microfoni di Sky Sport Giulini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy