Bologna-Crotone, Inzaghi elogia Orsolini: “Per me è una conferma, può soltanto migliorare…”

Bologna-Crotone, Inzaghi elogia Orsolini: “Per me è una conferma, può soltanto migliorare…”

Le parole del tecnico dei felsinei in merito alla vittoria ottenuta contro i calabresi

Grande vittoria del Bologna.

Nel quarto turno di Coppa Italiarossoblù hanno conquistato il passaggio del turno trionfando contro il Crotone grazie alla rete dell’ex Diego Falcinelli e alla splendida doppietta di Riccardo Orsolini, apparso in un periodo di ottima forma: adesso i felsinei dovranno affrontare la Juventus negli ottavi di finale.

Al termine della sfida il tecnico Filippo Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Rai Sport, parlando della prestazione dei suoi uomini: “Non è che si vince perché si va in ritiro, sennò dovremmo andarci in tutto l’anno. È un gruppo serio, il nostro non è un ritiro punitivo. Questa squadra si impegna, non sono arrivati i risultati che volevamo, ma li vedo vogliosi. Speriamo di proseguire sulla strada di stasera, era un pochino più agevole ma non era semplice in uno stadio così vuoto. Mi è piaciuto l’atteggiamento, dobbiamo proseguire e recuperare punti in campionato.  La squadra deve stare serena e dare il meglio, deve far vedere la sua qualità. La strada è lunga, ma mi auguro di fare bene già da domenica. Cos’è mancato? La serenità me la dà il lavoro, che è l’unica medicina che conosco. Quando fai questo mestiere corri dei rischi, ma qui sento un affetto smisurato, è questo che mi preoccupa, voglio ripagarlo. Se vogliono prendersela con me ho le spalle larghe, se non dovessi vincere andrei avanti e mi rialzerei“.

In seguito si è soffermato su alcuni singoli: “Santander? Mi auguro non sia niente, ha predo una botta. L’ho cambiato per quello, anche se la staffetta con Palacio era già prevista. Falcinelli stava lavorando bene, speravo si sbloccasse. Orsolini per me è una conferma, dall’inizio o in corso ha sempre giocato sempre, deve continuare a crescere. Calabresi giocava in B e adesso è protagonista qui. Bisogna dargli fiducia e farli stare tranquilli quando sbagliano una partita, in Italia siamo un po’ cattivi, soprattutto con gli italiani. Orsolini deve conquistarsi il posto in Under 21. Questi ragazzi devono crescere con noi, la classifica mette una pressione che non voglio fargli sentire. Orsolini può giocare dappertutto se ha questa voglia, oggi ha fatto bene la mezzala, ha grande forza fisica. Gli abbiamo chiesto meno compiti offensivi, con queste prove si sta conquistando il posto. Ci credevo dall’inizio, poi qualche partita persa mi ha costretto a sperimentare poco. Come l’anno scorso a Venezia con Falzerano pensavo potesse fare bene da esterno. Ha fatto un bel taglio e Poli gli ha dato una bella palla, ha fatto un movimento da attaccante vero. Sono contento perché è un ragazzo giovane ma sta crescendo molto, conquistandosi il posto ogni volta potrà solo migliorare“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy