Foggia: “Brescia e Lecce rivelazioni della B. Champions League? Per l’Atalanta sarebbe un giusto premio”

Foggia: “Brescia e Lecce rivelazioni della B. Champions League? Per l’Atalanta sarebbe un giusto premio”

L’ex fantasista di Milan, Lazio e Sampdoria, oggi direttore sportivo del Benevento, ha espresso il suo parare in merito al Lecce e al campionato di Serie A

Parla Pasquale Foggia.

Questa sera il match contro il Palermo, per il Benevento, è una gara da dentro o fuori. I sanniti sono a caccia di punti per cercare di restare aggrappati al sogno promozione diretta, dall’altra parte i rosanero con un successo potrebbero dare il giusto sprint al loro cammino verso la Serie A. Intervistato da Tuttomercatoweb, il direttore sportivo del club campano ha fatto il punto sul campionato cadetto: “Lecce?  È la rivelazione, anche se ha giocatori importanti. Proprio come il Brescia che inizialmente non era tra le rose più accreditate. Con Donnarumma in grande spolvero e la sorpresa Torregrossa – che a me piace molto – il Brescia sta facendo cose davvero importanti. Il Lecce è spensierato, viene dalla Serie C e può contare sulla libertà dal punto di vista mentale, però si sta giocando la promozione diretta e non so quanto possano essere sereni. Noi abbiamo costruito una squadra importante che come dice la classifica si gioca un posto di rilievo, ma come ha detto il nostro presidente c’è un progetto su più anni”.

Un passato tra le fila di Milan, Lazio e Sampdoria per Foggia che sulla corsa Champions League ha un idea ben chiara: “Per rosa la meritano l’Inter, la Lazio, il Milan e poi la Roma che potrebbe rientrare hanno qualcosa in più. Ma per l’Atalanta sarebbe un giusto premio. Gattuso? Parlare di conferma per Gattuso è una bestemmia. Dopo il grande lavoro dell’anno scorso e di questa stagione credo sia giusto confermarlo, è uno degli allenatori più importanti d’Italia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy