Paul Baccaglini: “Non ho pagato il Palermo, vi racconto nostra operazione. Non sono un bluff!”

Paul Baccaglini: “Non ho pagato il Palermo, vi racconto nostra operazione. Non sono un bluff!”

L’intervista al presidente del Palermo, Paul Baccaglini: “Ad alcuni tifosi sembra tutto un bluff? Abbiamo tutto un calendario per smontare questa teoria cospirazionistica, quindi inviterò personalmente i tifosi che pensano ciò, per fare come san Tommaso e credere dopo aver toccato con mano”.

5 commenti

Paul Baccaglini

“Veramente, quando arrivi qua pensi che la Sicilia dovrebbe essere la terra più ricca al mondo. Vi assicuro che un mare così non è scontato… e ne ho visti di posti belli!”.

Si trova sul lungomare di Mondello, Paul Baccaglini, quando inizia a rispondere alle domande di Rai Due, presente in città per il programma ‘Dribbling‘. “Io rappresento una figura diversa per il mondo del calcio, ma il mondo del calcio imparerà a conoscermi. Ho premesso sempre: giudicatemi dai fatti. Il nostro progetto è concreto, sebbene qualche scettico rimanga. Nella trasparenza saremo felici di fugare ogni dubbio“.

Sole e caldo, a Mondello ci sono diversi tifosi rosanero. Gli chiedono dell’obiettivo Champions League: “Questa è una parola (Champions, ndr) che mi fa venire il mal di testa”, dice ridendo. Poi torna serio. “Come mi è venuta in mente l’idea di fare il presidente del Palermo? Il come nasce da un rapporto lavorativo con il presidente Zamparini, con il quale abbiamo messo in piedi un’importante operazione di ristrutturazione del Gruppo Zamparini. All’interno di questa operazione, ovviamente, il Palermo Calcio rappresenta una punta di diamante. I nomi dei componenti del fondo d’investimento Integritas Capital? Non ve li dico (ride, ndr). Per fare il presidente del Palermo ci vogliono tanti soldi? Sì, ma ci sono moltissimi soldi nel mondo del calcio e occorre amministrarli bene. Quanto ho pagato il Palermo? Non l’ho pagato, perché sarebbe sbagliato parlare di questa operazione come una delle altre operazioni che si sono viste negli ultimi anni nell’ambito calcistico, ossia quelle in cui arriva un investitore che paga un prezzo stabilito e acquista la società. In questo caso è un’operazione molto più larga. E’ una riorganizzazione del Gruppo Zamparini, quindi ci sono degli accordi tali che soddisfano entrambi i lati. Parlare di prezzistica è inesatto“, ha proseguito Baccaglini che poi ha anche risposto a chi gli dava del “bluff“…

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. lavedopiùnerocherosa - 2 mesi fa

    Sei un altro grande bluffone!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pelide - 2 mesi fa

    Perchè ho la bruttissima sensazione che dietro tutto questo ci sia l’ennesimo intrallazzo zampariniano…?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Stefano Salerno - 2 mesi fa

    Lei è Zamparini avete una cosa in comune siete due ciarlatani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fabrizio Redina - 2 mesi fa

      Aspetta a parlare bello!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Stefano Salerno - 2 mesi fa

      Il tempo dirà la verità ragazzo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy