Colantuono: “Gasperini il migliore d’Italia. Atalanta il nuovo Napoli? Ecco come la penso”

Colantuono: “Gasperini il migliore d’Italia. Atalanta il nuovo Napoli? Ecco come la penso”

Il tecnico romano, Stefano Colantuono, incorona Gian Piero Gasperini: “Quello che ha fatto a Bergamo è irripetibile”

“L’Atalanta oggi è la miglior squadra d’Italia”. 

Lo ha detto Stefano Colantuono, intervenuto ai microfoni di Tuttoatalanta.com. Il tecnico romano, primatista per quel che concerne il numero di panchine dei nerazzurri di Bergamo, è tornato a parlare della 35ª giornata del campionato di Serie A, con la ‘Dea’ che ha battuto in trasferta la Lazio aumentando il proprio vantaggio al quarto posto in classifica e avvicinandosi all’Inter di Spalletti, distante soltanto un punto: l’obiettivo è centrare la prima qualificazione ai gironi di Champions League. 

“L’Atalanta gioca bene e ha il miglior allenatore, ci vuole poco a fare la somma. Gasperini sarà bombardato dalle richieste. Quello che ha fatto a Bergamo è irripetibile. Lo reputo molto intelligente, furbo, è una persona scaltra. Ha costruito con il tempo, dovesse andar via dovrebbe ricostruire. Gasperini è il migliore d’Italia”.

PERCASSI – “Ogni volta che leggo le interviste del presidente penso che sia un genio. Prima salviamoci, è sempre quello l’obiettivo. Lo faceva anche Guidolin all’Udinese, quando si qualificava in Champions League. L’umiltà è il segreto, il resto sono chiacchiere”.

SORPRESA ATALANTA –  “Nemmeno troppo, in questi anni ha lavorato bene, posizione più o posizione meno era sempre lì, poteva collocarsi in quel target già da qualche tempo. Ora sta raccogliendo i frutti, ma ha bazzicato spesso per i quartieri nobili della classifica. È un giusto premio a chi lavora con oculatezza e serietà. Sono molto contento per tutti, tifosi e proprietà”.

JUVENTUS-ATALANTA – “La penultima allo Stadium? È sempre un bell’ostacolo, ma l’attuale stato di forma dei bergamaschi, più la grande voglia di raggiungere un obiettivo impensabile, può avere il sopravvento. Oggi l’Atalanta è l’Ajax italiano, non gli è precluso nulla. Lo ha dimostrato ieri, lo ha fatto con la Fiorentina, è una squadra che va sempre a 1000”.

DEA IN CRESCITA – “L’Atalanta può ambire a essere il nuovo Napoli? Non è precluso nulla, anche se ora il fatturato è molto diverso, per ovvi motivi. Si può avvicinare, ma è sempre nel novero delle provinciali. Però è una grande del nostro campionato, ha un punto in meno dell’Inter. Bergamo è molto più piccola del Napoli e i segreti vanno racchiusi nella competenza di chi la dirige”.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy