Atalanta, Petagna shock: “L’anno scorso ho pensato di smettere, nessuno credeva in me”

Atalanta, Petagna shock: “L’anno scorso ho pensato di smettere, nessuno credeva in me”

Le parole dell’attaccante orobico che, nella scorsa stagione, ha pensato di appendere le scarpette al chiodo.

Commenta per primo!

La carta d’identità segna 21 anni, l’età per dare il massimo ed esplodere ai massimi livelli.

Ma Andrea Petagna, attaccante dell’Atalanta, di pensieri brutti in testa ne ha avuti lo scorso anno, tanto da meditare il ritiro dal calcio giocato. Fortunatamente poi è arrivata l’Atalanta, le prime presenze ed i primi gol quando Paloschi e Pinilla stentavano, arriva la fiducia del tecnico Gasperini. Vive un sogno l’Atalanta, esce dall’incubo il numero 29 che, nell’odierna edizione del “CdS” racconta quando successo lo scorso anno: “L’anno scorso avevo pensato di smettere, ero reduce da una stagione deludente fra Latina e Vicenza, e con un solo gol all’attivo. Nessuno mi voleva prendere o credeva in me: per la serie B avevo un ingaggio troppo alto e il Milan, proprietario del mio cartellino, non aveva intenzione di partecipare alla corresponsione dello stipendio“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy