Atalanta-Lazio, Percassi: “Mani Bastos? Errore clamoroso. Certe decisioni mandano in fumo il lavoro di anni”

Atalanta-Lazio, Percassi: “Mani Bastos? Errore clamoroso. Certe decisioni mandano in fumo il lavoro di anni”

Alla protesta dell’Atalanta, si è unito anche il presidente Antonio Percassi: “Noi chiediamo solo rispetto e attenzione”

Continua a far discutere Atalanta-Lazio.

I biancocelesti si sono aggiudicati la Coppa Italia a discapito dei nerazzurri di Bergamo grazie alle reti di Sergej Milinkovic-Savic e Joaquín Correa nei minuti finali, ma un tocco di mano di Bastos in area di rigore nel primo tempo lascia ancora dei dubbi su quello che sarebbe potuto essere l’andamento del match nel caso in cui quel fallo fosse stato fischiato dal direttore di gara Luca Banti, il quale non è stato neanche richiamato dal VAR a rivedere l’azione. Il difensore biancoceleste, infatti, era già ammonito e la concessione di un rigore agli orobici avrebbe costretto gli uomini di Simone Inzaghi a giocare gran parte della gara in dieci.

Alla protesta dell’Atalanta, portata avanti con fermento da Gian Piero Gasperini, si è unito anche il presidente Antonio Percassi, che intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, non le ha mandate a dire: “Questo era un caso in cui era impossibile non intervenire e purtroppo è accaduto. Non capisco perché Calvarese alla VAR non abbia richiamato l’attenzione di Banti, proprio lui che come arbitro in campo ha dato un rigore per un fallo di mano su azione simile con espulsione di Biraschi nel derby di Genova. Il mani non visto di Bastos ha fatto girare il match, errore clamoroso Noi chiediamo solo rispetto e attenzione perché certe decisioni mandano in fumo il lavoro di anni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy