Atalanta, il sindaco Gori: “Acquistare lo stadio grande colpo del club, era un’occasione unica”

Atalanta, il sindaco Gori: “Acquistare lo stadio grande colpo del club, era un’occasione unica”

Le parole del sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, sull’acquisizione da parte del club orobico dello stadio.

Commenta per primo!

Lo stadio ‘Atleti Azzurri d’Italia’ di Bergamo è da ieri proprietà dell’Atalanta, l’impianto è stato acquistato dal club orobico e a confermare il tutto è stato lo stesso sindaco della città lombarda, Giorgio Gori.

È una giornata importante per Bergamo e per l’Atalanta. L’acquisto dello stadio Atleti Azzurri d’Italia da parte della società crea finalmente le condizioni per la riqualificazione dell’impianto, atteso da almeno due decenni dalla squadra, dai suoi tifosi e da tutti i cittadini. L’Amministrazione comunale in carica ha fatto una scelta chiara: quella di puntare sulla rigenerazione dell’attuale stadio, in netta discontinuità con i precedenti progetti di costruzione di un nuovo impianto in periferia o nell’hinterland, peraltro mai realizzati, e ha condotto a buon fine un percorso innovativo, che ha posto sullo stesso piano tutti i soggetti potenzialmente interessati. L’Atalanta, dal canto suo, ha avuto il merito di non farsi sfuggire un’occasione irripetibile, facendo una scelta di investimento coraggiosa e lungimirante, che andrà a vantaggio di tutta la città. Non si tratta infatti “solo” degli 8,6 milioni offerti per l’acquisto dello stadio: il bando prescriveva per l’acquirente un impegno ben più rilevante, finalizzato alla completa riqualificazione dell’impianto. Questa è dunque stata la scelta dell’Atalanta, che da oggi entra nella ristretta rosa dei club italiani proprietari dello stadio in cui giocano, con la possibilità di valorizzare tutte le potenzialità dell’impianto. Alla somma incassata dall’Amministrazione si aggiungeranno gli oneri di urbanizzazione, per ulteriori 4 milioni di euro, che a loro volta verranno impiegati per opere principalmente destinate al quartiere”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy