Atalanta, Cristante: “Non mi pongo limiti, vincere col Palermo non era semplice”

Atalanta, Cristante: “Non mi pongo limiti, vincere col Palermo non era semplice”

Il centrocampista dei bergamaschi, Bryan Cristante, ritorna sulla vittoria di domenica contro i rosanero.

Commenta per primo!

Fino a domenica, non aveva brillato per niente in stagione. Anzi, era reduce da due campionati non proprio convincenti, in cui ha cambiato quattro squadre (Benfica, Palermo, Pescara e Atalanta, anche se il suo cartellino rimane di proprietà del Benfica).

Al Barbera, suo ex stadio, ha trovato la gioia del gol che mancava da molto tempo: una rete pesante perché ha permesso alla sua Atalanta di fissare il punteggio sul 3-1 e vincere contro il Palermo. “Stavamo giocando bene e non è mai semplice vincere fuori casa. Era una sfida importantissima. Il gol? La cosa più importante era chiudere il match, poi gli obiettivi personali arrivano dopo – dice il classe ’95 -. Ho più presenze nelle Nazionali che nei club in cui ho giocato? Forse ho bisogno di incontrare un allenatore che mi faccia giocare di più, però è anche vero che devo impegnarmi di più. Un po’ tutte e due le cose: come giocatore non mi pongo limiti nel crescere e nell’imparare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy