Premier League, Chelsea-Manchester City: decidono Kanté e David Luiz, Sarri batte Guardiola

Premier League, Chelsea-Manchester City: decidono Kanté e David Luiz, Sarri batte Guardiola

Il commento della sfida tra i Blues e i Citizens, valida per la sedicesima giornata di Premier League

Appena terminato il big match di Stamford Bridge.

Nella sedicesima giornata di Premier League il Chelsea ha ospitato il Manchester City, in una sfida fondamentale per la corsa alla vittoria finale del campionato. I padroni di casa iniziano subito bene mantenendo il possesso del pallone, ma la prima grande occasione del match passa dai piedi di Raheem Sterling, che dopo otto minuti entra in area di rigore calciando però direttamente sulle mani di Kepa. Gli ospiti prendono il controllo della gara e attaccano ripetutamente alla ricerca del vantaggio, sprecando due clamorose occasioni per passare in vantaggio al 32′: Leroy Sane riceve all’interno dell’area di rigore e calcia da posizione defilata, la palla viene respinta da Kepa ma termina nuovamente nei piedi del tedesco che appoggia dietro per David Silva, cui mancino viene murato dall’intervento di Rudiger.

Nel miglior momento del City, i Blues trovano a sorpresa la rete dell’1 a 0 al 45: Marco Alonso serve Eden Hazard sul lato sinistro dell’area di rigore, il belga ipnotizza quattro giocatori avversari e si sposta la palla sul sinistro fornendo un assist in orizzontale per Kanté, che arriva in corsa e batte alla perfezione un rigore in movimento superando Ederson.

Il secondo tempo si apre con i padroni di casa che volano sulle ali dell’entusiasmo e hanno due occasioni per firmare il raddoppio, entrambe con Willian: l’esterno brasiliano prima impegna Ederson con un bel calcio di punizione, poi calcia dall’interno dell’area di rigore senza però riuscire a mettere in difficoltà il portiere avversario.

Al minuto 78 Ross Barkley calcia dalla distanza e trova la deviazione quasi impercettibile di un difensore avversario, Ederson potrebbe recuperare la palla ma ha un’indecisione e lascia scorrere fuori regalando un calcio d’angolo ai Blues. Dalla bandierina va Hazard, che calcia a giro e pesca David Luiz: stacco imperioso del difensore brasiliano che anticipa tutti e realizza il 2 a 0.

Maurizio Sarri vince per la prima volta nella sua carriera la sfida contro il suo “maestro”, premiata la sua scelta di rinunciare ad alcuni dettami del “Sarrismo” in virtù di una manovra più rapida e impostata sulle verticalizzazioni piuttosto che al giro palla. Pep Guardiola perde l’occasione di riconquistare il primo posto e adesso dovrà cercare di non commettere più errori per continuare la rincorsa al Liverpool.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy