Psg, Buffon: “Posso ritagliarmi grandi momenti. Futuro? Voglio giocare fin quando starò bene”

Psg, Buffon: “Posso ritagliarmi grandi momenti. Futuro? Voglio giocare fin quando starò bene”

Le prime parole da neo calciatore del club transalpino per l’ex portiere della Juventus

Primo giorno da neo portiere del Psg per Gigi Buffon.

L’ex estremo difensore della Juventus, a 40 anni suonati, ha deciso di accettare la sfida e di intraprendere questa nuova esperienza. L’ex numero Uno anche della Nazionale azzurra ha parlato del suo imminente futuro e dei suoi obiettivi per la stagione che verrà. Queste le sue prime dichiarazioni rilasciate durante la conferenza stampa di presentazione, alla quale ha presenziato anche il presidente Nasser Al-Khelaïfi.

“Il mio mondo, prima di arrivare alla Juve, era stato solo Parma. Per questo sentivo grande responsabilità, anche alla luce della cifra spesa. Era un peso che sentivo. Ora sono sbarcato a Parigi con l’entusiasmo di un ragazzo, la carta d’identità non tradisce ma uno deve seguire l’energia e l’entusiasmo che ha dentro, oltre alle risposte del proprio corpo. Lo sport è cambiato, tanti giocatori a 34-35 anni sono considerati ancora i migliori. 15 anni fa questo era impensabile. Per questo penso di potermi ritagliare grandi momenti, anche perché il mio ruolo è diverso dagli altri. Fino a quest’anno ho giocato anche in Nazionale, questo vuol dire che ero competitivo ai massimi livelli. Non voglio più chiedermi quando smetterò, mi crea una sensazione di negatività di cui non ho bisogno. Voglio giocare fin quando starò bene e fin quando potrò dimostrare di essere fra i migliori. Mi renderò conto quando non sarò più in grado di farlo”.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy