L.A. Galaxy, il solito Ibrahimovic: “Non voglio essere troppo critico o mi puniranno, ma io sono la MLS e quindi…”

L.A. Galaxy, il solito Ibrahimovic: “Non voglio essere troppo critico o mi puniranno, ma io sono la MLS e quindi…”

Il centravanti svedese in forza ai Galaxy spiazza tutti con le dichiarazioni rilasciate in seguito alla vittoria contro gli Houston Dynamo: “Non voglio lamentarmi troppo, ma secondo me l’arbitro stava bevendo il caffè e non ha visto il gioco”

Continua a stupire con le proprie frasi ad effetto ed il suo più volte dichiarato e mai celato quasi senso di “onnipotenza” dal punto di vista sportivo.

(Calciomercato Inter, suggestione Ibrahimovic: ipotesi di un clamoroso ritorno di Zlatan. I dettagli…)

Si parla del mai banale Zlatan Ibrahimovic, attaccante svedese in forza ai Los Angeles Galaxy, il quale è stato protagonista di un’ennesima curiosa ed ironica intervista durante la quale non si è certamente impegnato per nascondere la propria smisurata “autostima”. Intervenuto ai microfoni di Sport Bible nel corso del post partita del match di MLS proprio tra i suoi L.A. Galaxy e gli Houston Dynamo, vinta dai padroni di casa allo StubHub Center per 2-1 anche grazie ad una sua rete su rigore, l’ex Inter, Juventus e Milan ha parlato pure del VAR, protagonista in occasione del gol siglato dagli avversari, realizzato su un calcio di rigore molto contestato per un fallo avvenuto fuori dall’area di rigore ma che è stato comunque considerato all’interno di essa.

(L.A. Galaxy-Houston Dynamo, ex Palermo negli USA: Gonzalez fa il suo esordio contro Struna)

Rispondendo alle domande dei giornalisti presenti in mixed zone, l’ex Barcellona, Manchester United e PSG si è mostrato molto arrabbiato nonostante il successo ottenuto dalla squadra ed al centro delle sue polemiche vi sarebbe stato proprio il VAR e l’operato del direttore di gara. Il tutto in pieno stile Ibra: “Ne abbiamo parlato anche l’ultima volta: l’arbitro può commettere un errore sul campo, ma chi sta sopra o dovunque sia, guardando il replay, no. Lo hanno mostrato anche mentre stavamo guardando noi e si vedeva che il fallo era fuori area e dunque non da rigore. Non voglio lamentarmi troppo, ma secondo me stava bevendo il caffè mentre stava accadendo quello che è successo e non ha visto il gioco. L’arbitro non è nemmeno andato a vederlo. Non so se è una questione di ego. Non voglio essere troppo critico o qualcosa del genere perché la MLS mi punirà, ma io sono la MLS quindi non mi preoccupo“.

(VIDEO Los Angeles Galaxy, Ibrahimovic su Mbappé: “Ecco cosa penso di lui…”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy